Anni di storia, anzi di STORIE!

I viaggi di giovannino perdigiorno

I viaggi di giovannino perdigiorno

Un installazione ispirata alla poetica di Gianni Rodari, di cui si celebra quest’anno il centenario della nascita, in particolare al libro I viaggi di Giovannino Perdigiorno, libro per ragazzi scritto nel 1973. Si tratta di una serie di poesie o filastrocche, ognuna delle quali narra un’avventura del grande viaggiatore Giovannino Perdigiorno, che esplora posti incredibili

      

L’installazione è pensata come un percorso ludico composto da dieci postazioni interattive per tutte le età, ma rivolto soprattutto a bambini e genitori, che può essere allestito all’aperto (giardini, parchi, cortili, centri estivi) o in spazi al chiuso adatti (biblioteche, musei etc). Il percorso è pensato per un viaggiatore alla volta accompagnato da un adulto (educatore o genitore) ma può essere anche esperito singolarmente. Ogni postazione è ispirata ad una delle filastrocche del libro di Rodari, ma anche ad ad altri paesi immaginari, e condurrà il viaggiatore a sperimentare esperienze visive, sonore e olfattive attraverso il gioco. All’inizio del percorso la sorte (un dado da tirare) deciderà da quale postazione iniziare il percorso.Ogni postazione è costruita utilizzando prevalentemente materiali naturali o di recupero e rappresenta un piccolo mondo immaginario legato a una storia, un racconto e a differenti sensazioni ed emozioni.

La conduzione dell’installazione viene guidata dalla voce di uno o più personaggi: ogni operatore (educatore o genitore) deve essere dotato di smartphone dove installare diversi file audio forniti da Pane e Mate (uno per postazione in successione). Ogni volta che si arriva ad una postazione l’operatore fa sentire la traccia abbinata, che spiega sia il contenuto fantastico della postazione sia come agirla.

Ogni viaggiatore ha a disposizione un apposito kit personale che può usare in vari modi per agire sulle parti dell’installazione: un pennello magico e una bacchetta sottile con un gancio ad una estremità e un battente dall’altra: con il gancio si possono tirare anelli, corde, etc, con il battente si può percuotere. Alla fine del percorso ogni viaggiatore deve restituire gli attrezzi.

L’installazione può essere montata la sera prima per essere utilizzata il giorno dopo e può rimanere a disposizione per uno o più giorni.